La rilegatrice di storie perdute

Sofia Bauer, bibliotecaria di Roma alle prese con la separazione dal marito Alberto, si imbatte in una vecchia edizione di uno scrittore romantico e decide di restaurarla. Clarice, invece, è una nobildonna vissuta i primi dell’Ottocento tra Vienna e Roma, che ha appreso l’arte della rilegatura in segreto. Tra le due donne c’è una corrispondenza incredibile: la comune passione per i libri, un matrimonio sbagliato, il bisogno di ricominciare. A connetterle è, naturalmente, il libro che Sofia sta restaurando, che nasconde pagine segrete scritte da Clarice. La ricerca della verità porta Sofia a incontrare Tomaso Leoni, schivo e affascinante grafologo… Continua a leggere La rilegatrice di storie perdute

Annunci

L’Arminuta

Con parole toccanti, Donatella Di Pietrantonio racconta la storia della Ritornata: una bambina che a 13 anni è catapultata in un’altra casa, in un’altra famiglia, in un altro paese. In un’altra vita, strana e minacciosa. Senza altro contatto con ciò che conosce che una borsa piena di vestiti e delle scarpe. La giovanissima protagonista ha tutto ciò che definisce la ricchezza, ma le manca il nome e non sa più chi siano i suoi genitori Continua a leggere L’Arminuta

“Orientalia”: sensualità e leggenda tra Venezia e Instanbul

Con questo graphic novel Alberto Toso Fei, scrittore “veneziano dal 1351”, porta avanti la sua “missione”: raccogliere le storie della tradizione, quelle udite dagli anziani fin da giovanissimo, e trasmetterle al lettore in una forma che ha dell’epico e del moderno, grazie alle linee morbide e fiabesche del disegnatore Marco Tagliapietra. Continua a leggere “Orientalia”: sensualità e leggenda tra Venezia e Instanbul

Love kaputt

La storia di Maurizio Marullo si dipana quasi tutta all’ombra del Vesuvio: qui cresce e, dopo una parentesi in giro per l’Italia, qui torna a vivere, poco dopo i quarant’anni. In mezzo, una fiumana di appuntamenti e relazioni senza impegno. È invece a casa che Marullo incontra Elena, la donna della sua vita, o così pare: l’intesa sessuale tra i due è massima, nel giro di qualche mese sono sposati. Pochi anni dopo, però, Elena comincia a cambiare. Fino al tragico epilogo: Elena si suicida nell’ospedale in cui lavora. Continua a leggere Love kaputt

“Le parole che avrei dedicato a mia madre”: Michela Marzano presenta “L’amore che mi resta”

«Con Volevo essere una farfalla ho scritto il libro che io avrei voluto leggere quando lottavo col mio corpo», spiega Michela Marzano, a Taranto per presentare il suo ultimo libro. Si è salvata, ma «mi sono sempre chiesta cosa sarebbe successo a mia madre se fossi morta. Questo libro contiene le parole che avrei voluto farle leggere». Continua a leggere “Le parole che avrei dedicato a mia madre”: Michela Marzano presenta “L’amore che mi resta”

Senza amare andare sul mare

Quaranta persone si incontrano su una nave da crociera, la Tituba. Non si conoscono, non ricordano come sono finiti in alto mare, né sanno se la navigazione avrà mai fine. Man mano che raccontano le loro storie, rivelano collegamenti più o meno importanti tra di loro. Ma col passare del tempo cresce anche un clima di sospetto, tanto tra i viaggiatori quanto nei confronti dell’equipaggio. Qualcuno sa, deve sapere, che razza di scherzo sia la crociera all inclusive senza approdi. Chi finge e chi è sincero? Continua a leggere Senza amare andare sul mare

Dall’Eritrea all’Italia: cosa non è cambiato nel sistema di accoglienza di migranti e rifugiati. Il racconto di Padre Mussie Zerai

Quando la sua storia inizia, don Zerai è un sacerdote che non può spegnere il telefono nemmeno di notte: è diventato il punto di riferimento di una massa infinita di migranti, diretti via mare verso l’Italia. Di storie di viaggi e di morti ne abbiamo lette, sentite, viste fin troppe. Ci fanno ancora effetto? Probabilmente no. Forse vale la pena di scoprire cosa succede all’arrivo in Europa; il mare di marginalizzazione e indifferenza in cui molti rischiano di annegare Continua a leggere Dall’Eritrea all’Italia: cosa non è cambiato nel sistema di accoglienza di migranti e rifugiati. Il racconto di Padre Mussie Zerai